Resistere e vincere!

0 175

Certe partite, a qualunque livello, non sono mai come tutte le altre. Le rivalità possono sopirsi, fino a quasi ad essere dimenticate, ma ci sarà sempre qualcuno che ricorda e raccoglie la sfida delle generazioni precedenti.
Nella seconda giornata del girone di ritorno, sulla pista del CS Saini è andato in scena un altro atto della sfida tra i Monsters e i Green Geckos. I neroverdi avevano da smaltire e vendicare il pesante risultato dell’andata, un 11-0 senza storia. I Monsters erano chiamati al pronto riscatto dopo il pareggio rimediato a Savona.
Coach Betti schiera Favaro a guardia della gabbia, con Bongini, i fratelli Salvatori e Lazzeri in prima linea e in seconda, oltre a se stesso, Vezzoli, Fusco e Cazzamalli. Depaoli, Dragoni, Frassanito e Portaluppi rimangono a disposizione pronti a subentrare a seconda dell’evolvere della partita.
I Gechi paiono rinforzati rispetto all’ultima apparizione nel girone d’andata, anche grazie all’innesto di un esperto portiere proveniente dalla serie A francese.
I Mostri partono subito alla carica, decisi ad indirizzare la partita nella giusta direzione sin dal principio: sembrano riuscirci perché al secondo minuto capitan Marcello Salvatori dà il benvenuto da par suo al goalie avversario sfruttando l’assistenza del solito Lazzeri.
Il tema della partita è molto semplice: gli ospiti si adeguano all’avversario, giocano sotto ritmo  e non riescono a concretizzare. I Gechi per la verità creano poche preoccupazioni a Favaro, ma sono comunque sempre pronti a far male con le ripartenze.
Nonostante i valori tecnici nettamente superiori, i rossoblu non riescono a dilagare.
Il secondo periodo mantiene la stessa trama ed i rossoblu impattano sul goalie avversario. Solo al minuto 24 coach Betti trova l’angolo scoperto con una fucilata del suo repertorio.
Con il risultato ancora in bilico, nessuno dei due allenatori se la sente di schierare le terze linee, l’inerzia del match non si sposta.
All’inizio del terzo periodo il match sale di tono: i Gechi accorciano le distanze e, dopo qualche minuto di smarrimento al 33esimo i Mostri piazzano tre colpi micidiali: al ritmo di una marcatura al minuto (inframmezzata da un gol dei padroni di casa) i rossoblu si portano in acque tranquille conducendo per 5 a 2.
Prima è Vezzoli a concludere a rete una delle discese travolgenti a cui ormai ha abituato il suo pubblico, poi Andrea Salvatori piazza la zampata del 4-2 sfruttando un assist millimetrico di Lazzeri e infine Vinnie Fusco mette il suo sigillo sull’incontro.
Alla sirena, Coach Betti rientra con passo felino negli spogliatoi, contento ma non troppo: i suoi hanno sofferto troppo, come a Savona, e non hanno concretizzato a sufficienza la valanga di occasioni create. Il portiere avversario – seppure bravo –  è stato bersagliato di tiri, molti dei quali prevedibili. Tutto sommato la squadra ha comunque saputo reagire in maniera graffiante, segnando 3 gol in 3 minuti e questo non può che lasciare soddisfatti.
Da registrare una penalità comminata ai Mostri per bestemmie (10 minuti per cattiva condotta) e una penalità partita per cattiva condotta comminata ad un giocatore dei Gechi.
Prossimi incontri il recupero a Torre Pellice della terza giornata d’andata e il ritorno il 22 marzo.

Avanti Mostri!!!

Redazione

View all contributions by Redazione